martedì 23 aprile 2013

Bocconcini di Pollo in Salsa Teriyaki Agrodolce da ThreeF (apriamoci al mondo)

Voi che tipo di rapporto avete con i ristoranti "etnici"?
Siete fra quelli che all'arrivo di un fumante piatto di noodles si sfregano le mani o fra 
quelli che restano con un'espressione scettica e vagamente disgustata al cospetto di qualunque piatto non emani odori noti di pomodoro e basilico?
I viaggi sono una prova senza appello per stabilire il grado di flessibilità culinaria.
Diciamoci la verità, l'italiano medio in viaggio fuori dai confini nazionali, al terzo giorno senza pasta, comincia a manifestare chiari segni di squilibrio psicofisico con picchi di follia che si manifestano chiaramente, senza equivoci, nel momento in cui decide di varcare la soglia di un loschissimo ristorante italiano che di italiano ha spesso solo l'insegna.
Nel ristorante in questione l'italiano medio, in preda all'astinenza, troverà delizioso 
un piatto di spaghetti che al confronto quelli che io preparavo da piccola col didò (ve lo ricordate il didò?) avrebbero potuto meritare un posto nel menù di Cracco.
Al di là di facili stereotipi, credo davvero che il cibo dica tanto di un popolo, che sia un
mezzo di conoscenza al pari delle visite ai musei o dei luoghi storici. Vale la pena provare (di assaggio non è mai morto nessuno) e aprirsi agli altri, a un'altra vita, ad altri mondi.

***

La ricetta di oggi è una delle due che ho proposto per il numero 0 di ThreeF.
Si tratta di un piatto semplicissimo da preparare, economico e dal gusto molto 
particolare che può costituire una buona alternativa per chi, per vari motivi, si ritrova
spesso a mangiare il solito petto di pollo alla piastra che alla lunga viene un po' a noia.




Per 2 persone

Tagliate a dadini piuttosto piccoli un petto di pollo.
Tostate in un padellino antiaderente un cucchiaio di semi di sesamo fino a che non risultano dorati (attenti perchè bruciano facilmente) e teneteli da parte.
Scaldate su fuoco forte una padella con poco olio di semi di arachidi e quando è ben calda saltate i bocconcini facendoli dorare rapidamente su tutta la superficie.
Quando risultano bruniti, aggiungete direttamente in padella 50 ml di salsa teryaki, 50 ml di aceto di riso, 2 cucchiaini di zucchero e un pizzico di sale.
Mantenete il fuoco alto e saltate i bocconcini fino a che la salsa non si ridurrà inspessendosi leggermente e velando con una glassa scura e lucida il pollo. 
Servite i bocconcini ben caldi e cospargeteli con i semi di sesamo tenuti da parte.
Vi suggerisco di accompagnarli con del semplice riso basmati condito unicamente da un filo d'olio di sesamo e del coriandolo tritato.

99 commenti:

  1. Ciao Vale :) Appartengo agli Italiani che quando sono all'estero NON cercano assolutamente i ristoranti italiani. MI piace scoprire e godere dei cibi stranieri. Amo la cucina etnica e mi piace provare a preparare qualcosina. Purtroppo reperire alcuni ingredienti mi risulta difficilissimo, ma cerco comunque di rimediare in qualche modo :)
    Detto questo..mi sembra più che ovvio che AMO la tua ricetta :)
    Bacio e buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci avrei giurato che eri una "sperimentosa" ;o)

      Elimina
  2. hehe, io lo faccio quasi ogni sabato ;-) Quando ho visto la ricetta sulla nostra rivistina ero proprio curiosa di conoscere le tue dosi perchè sono sempre andata ad occhio e se mi avessero chiesto i dettagli della ricetta, non avrei saputo darli.
    L'unica differenza è che io lascio il pollo anche a marinare (Sempre con salsa teriyaki e ci aggiustavo di pepe). Ma non ho dubbi che questa sia una ricetta già PERFETTA COSI ^_^
    un bacione Vale:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, hai ragione Vaty, queste cose si fanno ad occhio, ma in questo caso ho misurato per poter condividere la ricetta.
      In effetti marinare la carne mi sembra un'ottima idea, di certo farà la differenza :o*

      Elimina
  3. Io adoro mangiare etnico e non mi sono mai sognata di mangiare cibo italiano all'estero. Il bello del viaggio è anche il cibo diverso da quello a cui siamo abituati.
    Bravissima!
    Baci Elli


    RispondiElimina
  4. Ebbene io appartengo alla categoria di chi si sfrega le mani e si lecca i baffi... Ho una particolare per i risto etnici, infatti io e mio marito quando ceniamo fuori non andiamo quasi mai a mangiare una pizza.. ma giappo, cinese..etc..
    Le foto le avevo già sbirciate nella vostra rivista, bravissima ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa, grazie :o)
      Ti è andata bene a trovare un marito così "progressista" ;o)

      Elimina
  5. Ciao Vale, io idem come Mary...sono una di quelle che volentieri rinuncia alla pasta o alla pizza se sono all'estero...adoro il cibo etnico e davanti ad un piatto straniero sfrego le mani ed inizio ad avere un'acquolina allucinante...meraviglioso il tuo piatto, fa venire una voglia! stupenda e unica come al solito! un abbraccio tesoro!
    ps. devo ancora concentrarmi sui cambiamenti del blog!!! zero tempo! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ale, nel tuo caso non avevo dubbi ;o)
      PS il mio computer è morto da una settimana :o(

      Elimina
    2. mi stavo giusto domandando che fine avessi fatto...mi spiace per il tuo computer!
      Sono fiera di comunicarti che oggi ho vinto una sfida personale: sono riuscita a fare le MERINGHE! FINALMENTE...
      SONO COSì FELICE CHE NON TI DICO!

      Elimina
    3. Vale...come stai? aggiustato il pc???? ci manchi con le tue delizieeee...please!!!!

      Elimina
  6. a me fa impressione solo il crudo, sul resto mi fiondo! e il tuo pollo mi ispira un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina :o)
      Pensa che a me invece piace moltissimo il pesce crudo... slurp!

      Elimina
  7. Buongiorno Valentina, grazie per questa bella ricetta etnica...adoro questi piatti!!!!

    RispondiElimina
  8. E chi non si ricorda il didò?
    Ci abbiamo fatto di tutto: dalle pentole, alle polpette, alla pasta...
    Guardare ad una cultura attraverso il suo cibo è una delle cose che prediligo e questo piatto lo trovo eccellente oltre che meravigliosamente presentato.
    Se reperisco la salasa teryachi lo provo!
    Un bacio
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura :o)
      Se mi concentro mi sembra di ricordarne ancora l'odore... che ricordi.

      Elimina
  9. io non entrerei in un ristorante italiano all'estero nemmeno se mi pagassero :P a gennaio ho trascorso tre settimane in giappone e, anche se alla fine che la pizza mi mancava, sono andata avanti a noodles e riso :)
    scherzi a parte, alcuni ristoranti italiani all'estero meritano davvero [mia sorella è stata in cina per un anno e dopo un po' ha scoperto un pizzaiolo che non aveva nulla da invidiare ai napoletani!], ma io credo che la "scoperta" di un paese cominci a tavola e sia giusto provare ed assaggiare il più possibile i cibi locali :)
    non mi cimento spesso con l'etnico a casa, però questo pollo sembra semplice, ma tanto appetitoso e mi fa venire voglia di provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentine :o)
      In effetti la pasta non mi mancherebbe, ma la pizza di certo sì.

      Elimina
  10. Io appartengo alla categoria di quelli che mangiano tutto d'appertutto. In effetti per seguire la mia filofia "in viaggio bisogna provare TUTTO" mi è capitato di mangiare piatti davvero ai limiti del commestibile, ma fa parte del divertimento. Frequiento abbastanza i ristoranti etnici, aiutata sicuramente dalla vastissima offerta di Roma e io ADORO la salsa teriyaki. Appunto con grande piacere la tua ricetta!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace questa definizione "mangio tutto dappertutto" :o)

      Elimina
  11. Hai perfettamente ragione...la prima cosa che visito?I mercati,si è lì che scopro realmente quel popolo e sono sempre aperta ad assaggiare nuovi piatti!Invece il marito è tra quelli con lo squilibrio...già dopo un giorno si ammattisce!Delizioso questo piattino,lo mangerei molto volentieri!Un bacio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione Damiana. Girare per i mercati di un posto sconosciuto ti fa proprio respirare l'aria di quel luogo.
      PS solidarietà al povero marito :o)

      Elimina
  12. Ti scandalizzi se confesso di non essere mai stata in un ristorante etnico? Forse perché quei pochi che ci sono qui hanno tutti una fama non molto positiva!!! Ma se avessi modo di viaggiare all’estero di sicuro non andrei a caccia del locale italiano, piuttosto cercherei di scoprire la cucina locale. Anche perché a dirtela proprio tutta la cucina etnica mi attira eccome, specie quella indiana così ricca di spezie, o quella messicana bella piccante. E intanto potrei iniziare a rompere il ghiaccio a casa con i tuoi bocconcini di pollo: ogni volta che risfoglio al rivista mi tengono rapita per un quarto d’ora :D!
    Un bacione...dita incrociate :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, diciamo che i ristoranti cinesi in Italia in effetti non sono proprio raccomandabili :o)
      Per fortuna qui dalle mie parti c'è un giapponese di massima serietà!

      Elimina
  13. Tesoro di cucina etnica ne conosco davvero pochissimo anche perchè purtroppo io sono legata alla cucina italiana ed è difficile che sia tentata da altri sapori anche se sono affascinata da certe profumi e consistenze lontane dal mio solito tram tram culinario quindi mi accosto con molta curiosità soprattutto a quella fusion perchè amo le contaminazioni con altri prodotti ma totalmente etnica non ancora ci sono arrivata , però devo ammettere che questo pollo mi stuzzica parecchio il palato sembra davvero appetitoso quindi,perchè no, mi piacerebbe molto provarlo!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Imma, tu vai benissimo così come sei... mediterranea! :o***

      Elimina
  14. io ho un ottimo rapporto, direi!l'avevo da onnivora e lo sto mantenendo tutt'ora, soprattutto con l'indiano, che offre una vasta scelta di piatti completamente vegetali, e quando esci di lì ti senti soddisfatta, non di esserti dovuta accontentare, ecco:D
    devo imparare a cucinare etnico anche a casa, quello sì, quindi prendo spunto da qui e nella salsina ci affogo un pezzotto di seitan!;))
    bacio:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, la cucina indiana fornisce una vasta gamma di prelibatezze vegetariane di tutti i tipi (fra l'altro proprio per la prossima settimana sono stata invitata a una cena indiana preparata da autentiche mani indiane... non vedo l'ora ;o)

      Elimina
  15. Io non faccio testo, Vale...sono una di quqlle che vorrebbe tanto assaggiare ma..è allergica a quasi la metà degli ingredienti...forse..in casi come i miei...l'assaggio non è troppo consigliato, ahaha...però quanto me lo vorrei magnà!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti per te, fatina mia, la vedo un po' dura :o***

      Elimina
  16. io sono una di quelle che mi sfrego le mani!!! adoro viaggiare e gustare piatti nuovi, sono sempre nella ricerca di sapori sconosciuti!!! (certo che rinuncerei ai grilli, vermi o zuppe di cane... bleahhh... quelli sicuro fanno parte della mia lista - " NO!!! ".. Il pollo teriyaki l'ho mangiato varie volte, ma l'unico rimasto impresso è quello gustato in un ristorante giapponese a Catania... il pollo era ancora più scuro (caramellato in salsa), morbido che si scioglieva in bocca... Non so se sarò mai in grado di farli in quel modo.. A te sono venuti morbidi o fibrosi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vica.
      In effetti visitando il tuo blog mi ero resa conto della tua predisposizione alla sperimentazione :o)
      I bocconcini sono venuti piuttosto morbidi, ma li ho cotti davvero pochissimo e forse per andare sul sicuro è meglio lasciarli marinare a lungo prima di preparare il piatto (è possibile che quello che hai mangiato tu fosse stato preparato in precedenza con una lunga cottura per rendere la carne tenerissima?).
      PS Ecco, gli insetti proprio non riuscirei a provarli.

      Elimina
  17. Carissima Vale:* confesso che conosco poco la cucina orientale.. o meglio la cucino poco, ma se si tratta di mangiare come dicono a Roma "io ce sto sempre" :D e quell'odore speziato-aromatico che emanano sempre i piatti etnici mi piace da morire! proprio come questi bocconcini che ho visto già un mese fa sulla rivista e non ricordo se mi sono poi congratulata.. ad ogni modo lo faccio adesso! strepitosi:* ma come tutte le tue preparazioni! un abbraccio grande tesoro:)

    RispondiElimina
  18. ho scoperto da poco la cucina orientale e mi sono resa conto che, laddove non è piccante (io ho problemi di intestino che mi impediscono di mangiare spezie forti!) mi piace da matti!
    Questi bocconcini per esempio, li divorerei...........
    Un bacione tesoro! Tutto bene?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo :o)
      Allora questo piatto va bene per te visto che è dolciastro e per nulla piccante.
      PS Qualche difficoltà lavorativa e il computer defunto... a parte questo tutto bene ;o)

      Elimina
  19. Ecco vedi, come al solito hai ragione.
    Personalmente quando sono in viaggio mi alimento con cibo locale ma non nego il fatto che ogni tanto mi rifugio in qualche sapore conosciuto (non necessariamente un ristorante italiano, anche un MaCD va bene....).
    Un'unica certezza: gli insetti non riuscirei mai a mangiarli!!
    Buono qs pollastro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ro'.
      E' vero, alla fine quando si è in viaggio finisce sempre che una capatina al Mc la si fa :o)
      Mi associo al tabù sugli insetti.

      Elimina
  20. Ciao Vale, complimenti per il piatto!!! Anche io adoro la cucina etnica e tutti i miei viaggi hanno - tra le altre cose - costituito sempre un'importante fonte di ispirazione gastronomica! Lo proverò non appena riuscirò a trovare la salsa teriyaki!!! ;-)

    RispondiElimina
  21. Io sono curiosa quindi se vado in un luogo voglio conoscerlo anche attraverso il suo cibo :)
    Stupendo il pollo e la foto è bellissima *_*

    RispondiElimina
  22. Il fatto è che l'Italiano medio ha la fortuna di abitare in una Nazione "eletta"in fatto di cibo,ci sono fantastici piatti che vantano altri Paesi senza dubbio,ma la cucina Mediterranea(non lo dico io)è di sicuro la migliore sotto molti aspetti!,va da se che fuori probabilmente qualche problemino lo trova,con tutta la curiosità e l'elasticità del mondo credo che dopo qualche giorno si faccia fatica.Personalmente sono molto curiosa di assaggiare nuovi piatti ma ahimè al terzo giorno iniziano forti languori....lo confesso! :D
    Questo è un piatto per me molto stuzzicante e lo assaggerei di certo volentieri.
    Baci Valentina e alla prossima!
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ketty :o)
      E' vero, la nostra cucina è invidiata in tutto il mondo e offre una varietà rara di ingredienti di grande qualità, non c'è dubbio.
      Un bacione grandissimo.

      Elimina
  23. Io sono una quelle che va alla scoperta di tutto, rischiando poi però di lasciare tutto nel piatto perché troppo piccante o troppo saporito o che non sa niente..insomma sono una dai gusti un po' difficilini...
    Avevo visto questi bocconcini sulla rivista e trovo sia un piatto delizioso!! Un bacetto cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara.
      Fai bene comunque ad assaggiare ;o)

      Elimina
  24. Ciao! Io sono per la cucina straniera quasi in ogni circostanza. Se usciamo a mangiare fuori non vado al ristorante italiano; qui a Milano per fortuna c'è molta scelta!!! In tutti i viaggi che ho fatto ho sempre mangiato cibo locale senza problemi; ti garantisco che la pasta non mi è mai mancata... la pizza invece sì!!!
    Assaggiato di tutto: cucina araba, indiana, giapponese, cinese, francese, spagnola,libanese, thailandese, ecc... ecc... adoro troppo le spezie!
    Bellissimo questo piatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara.
      Devo dire che anche io difficilmente vado al ristorante per mangiare della pasta. Mi sembra come un'occasione "sprecata", come a dire "ma c'è bisogno di mangiarmela a pagamento al ristorante la pasta?" :o)
      PS anche a me non mancherebbe la pasta, ma la pizza, è certo!

      Elimina
  25. Sono sincera, io troppo tempo senza pasta non so stare... sono un'italiana media che però cerca di aprirsi alla cultura culinaria degli altri paesi. In genere provo tutto ma i miei gusti non sono semplicissimi... insomma, sotto questo punto di vista devo migliorare ;) Vale, questi bocconcini mi ispirano tanto, devono essere squisiti :) Complimenti e un abbraccio, buona serata :**

    RispondiElimina
  26. ahhahahah, mi sono fatta due risate Valentina! :D è proprio vero, quando sono all'estero, per quanto io ami la cucina del posto, dopo un pò sento proprio il desiderio di pasta. Ma per fortuna non sono mai andata in un ristorante italiano all'estero. E' un bisogno che appago solo al mio ritorno.
    Senz'altro sono una di quelle che al ristorante etnico di sfrega le mani, mi piace scoprire nuovi sapori, pur essendo molto attaccata alla cucina nostrana.
    Bellissimo piatto e notevole presentazione.
    Complimenti! :)

    RispondiElimina
  27. Io sono una di quelle che viaggia e le piace provare la cucina del posto...non riuscirei mai a mangiare pasta all' estero!!(anche perchè poi farebbe inevitabilmente schifo!)...però devo ammettere che essendo carboidrati-dipendente, posso resistere al max 1 settimana senza pasta (devo anche dire che non ho mai potuto fare più di una settimana di ferie!!)..poi inizio ad entrare in crisi d'astinenza :)
    Bellissimo piatto e molto gustoso, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura :o)
      Io subisco la mancanza del pane, quello sì.

      Elimina
  28. ADORO la cucina etnica!!! e tu hai proposto questo piattino in modo golosastro!!!
    Un abbracciotto

    RispondiElimina
  29. Io quando sono fuori: personalmente di fronte a piatti non tipici della nostra cultura nè mi frego le mani nè faccio faccine strane... piuttosto assaggio... se poi mi piace mangio di gusto altrimenti evito di continuare! Inoltre non vado matta per la pasta dunque questo piatto mi incuriosisce molto anche perchè ha tutto l'aspetto di essere molto saporito e gustoso... fatto sta che avendo un bimbo piccolo di quasi tre anni per ora con certi esperimenti mi tengo a bada seppur lui ami mangiare tutto ciò che ritiene buono ed è persino un bimbetto molto aperto in fatto di nuovi sapori...
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello che il tuo bimbo, anche se piccolo, sia così ben disposto all'assaggio :o)

      Elimina
  30. conosco poco la cucina orientale, certo che questo piatto mette l'acquolina solo a guardare!!sempre bravissima Vale, le tue ricette hanno sempre una marcia in +!buon w.e.!

    RispondiElimina
  31. Io adoro l'etnico e soprattutto mi piace la novità quindi il mio sguardo è sempre interessato e curioso! Se infatti mi guardassi ora sono così illuminata davanti a questo piatto! Mi piace l'idea di riproporre a casa i piatti che assaggio nei ristoranti etnici! Anche questo è nella lista "da fare" Baci mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, un bacione grande anche a te :o***

      Elimina
  32. anch'io faccio parte di quella categoria di italiani che al terzo giorno vanno alla ricerca di un ristorante che cucini cibo italiano... e ho preso certe sole ahahahah, comunque non mi precludo la possibilità si assaggiare anche piatti etnici e questo pollo a vederlo dev'essere favoloso. Mi incuriosisce questa salsa a quale sapore può essere associato? Bacio e buona serata :)
    http://mieleevaniglia.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosalba, me le immagino le sole :o)
      Io ho mangiato un pollo preparato in maniera molto simile con peperoni e arachidi ed era davvero buono.

      Elimina
  33. Passo per un saluto mia cara Vale :)
    Un abbraccio forte :*

    RispondiElimina
  34. Mmm, delicious! I think of myself as a very adventurous eater, and love to taste different cuisines. I always think how much I would love to travel, just to try all the new flavors!

    I know it's been ages since I've stopped by, but I'm having so much fun catching up on your recent posts. Your site is just as beautiful as ever, and sometimes I wish I could just step right through your photos and take a bite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh dear Willow, every time I get a compliment from you, I feel proud :o*

      Elimina
  35. io adoro assaggiare nuovi sapori, però devo ammettere che sono anche sempre curiosa di vedere come cucinano italiano all'estero, e magari dopo una settimana di etnico, una capatina da Alfredo ce la faccio, voi no? ;)

    RispondiElimina
  36. Ciao,
    ti seguo sempre, sei veramente bravissima, ma te lo diranno tutti.
    Adoro le foto delle tue ricette, e mi piacerebbe che partecipassi al mio contest a 4 mani sul tema del tè:
    http://semivaniglia.blogspot.it/2013/04/cosa-cuciniamo-oggi-un-piatto-di-te.html
    sono sicura che stupiresti tutti
    ti aspetto.
    floriana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Floriana, grazie tantissimo per i complimenti e per l'invito.

      Elimina
  37. Ciao Vale piacere di conoscerti! Stavo cercando una ricetta di cookies senza burro e tramite il bloggatore sono capitata qui da te... Che gran colpo di fortuna direi perché mi sono innamorata del tuo blog... A parte il fatto che hai un nome bellissimo, sei bravissima davvero! Le tue ricette sono ben fatte e ben fotografate, si vede tutto l'amore per la cucina....mi unisco ai tuo followers e ti inserisco in blog roll così da averti sempre sott'occhio! Ancora complimenti!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina :o)
      grazie per le cose belle che mi hai scritto, sei stata carinissima.

      Elimina
  38. Eilà ma va sempre tutto bene???????? Ora mi preoccupo.....
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely :o*
      Tutto bene tranne il computer defunto e qualche pensiero.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  39. Ho ammirato la tua ricetta su ThreeF ed ho riconosciuto la tua mano nella foto.
    Non vedo l'ora di leggere il prossimo.
    Ti mando un bacio....Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patty, grazie :o)
      Sono assente da un po' perchè il computer è andato e finalmente stiamo iniziando i lavori per il nuovo B&B.
      Un bacione forte.

      Elimina
  40. Passavo per lasciarti un bacino...tutto ok ??
    Ciao tesoro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary, che pensiero dolce.
      Tutto bene, solo qualche contrarietà :o)
      Ti abbraccio fortissimo :o****

      Elimina
  41. Ciao ora lo chiedo io a te... ma che fine hai fatto? :)<3
    Ti mando un bacio e aspetto di leggere la tua prossima bontà :)
    http://mieleevaniglia.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah aha ah, hai ragione Rosalba :o)
      Grazie per il pensiero.
      Torno presto.
      Un bacione.

      Elimina
  42. Vale!!! mi manchi! sto facendo i croissants e ti benedico ogni volta ;) tooorna!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatina, ti ringrazio e ti abbraccio fortissimo :o***

      Elimina
  43. ah guarda, quando sono in viaggio amo provare tutto della cucina locale... invece in Italia non sono una grande frequentatrice di ristoranti etnici- In ogni caso il tuo pollo dev'essere delizioso e sicuramente un ottima alternativa al noiosissimo pollo alla piastra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti va detto che in molti casi questi ristoranti da noi sono un po'... diciamo "approssimativi" :o)
      Un bacio.

      Elimina
  44. ciao cara, sei stata nominata! passa a trovarmi! BACIO
    http://www.dolcementeinventando.com/2013/05/la-regina-della-pasticceria-la-meringa.html

    RispondiElimina
  45. ciao Valentina!!!

    complimenti per il tuo blog... è davvero bello ansi bellissimo!!!!!

    buon weekend e buona serata.
    xoxo,Meg of Sweet Gala's

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Meg, grazie per i complimenti e per esserti unita ai lettori :o)

      Elimina
  46. Ciao Vale!!!
    Ma quanto tempo era che non passavo di qua??
    Io sono super incasinata con scatoloni+trasloco imminente+corso per cuoco+famigliaetcetcetc..ma tu manchi da un pochino però...avevo paura che non mi funzionasse più il blogroll..come stai?? Tutto ok?
    Ho visto la rivista online e devo farti i complimenti, è bellissima, siete state tutte davvero brave, mi sono già prenotata con Vaty per una copia cartacea..;-)
    Ti abbraccio forte amica, spero di leggerti prestissimo! <3 Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby :o)
      Come hai visto anche io sono lontana da un po', ma è perchè come te ultimamente ho tante cose per la testa che mi hanno un po' distratta, inoltre il mio computer è defunto provocandomi non pochi fastidi.
      Buona fortuna per tutto.
      Ti abbraccio forte <3

      Elimina
  47. Ciao teso', tutto bene? Son passata per lasciarti un saluto e dirti che mi manchi. Quando torni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, eh, mi hai scritto proprio mentre pubblicavo il nuovo post scrivendo di te :o)

      Elimina
  48. Una gran delicia de relamarse los labios con salsa agridulce ufff rico rico,abrazos.

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...