sabato 5 gennaio 2013

French Toast Zucchero e Cannella e i nuovi (vecchi) buoni propositi

Chi mi legge più di frequente di certo saprà che spesso la mia follia mi porta a trovare 
un nesso, una corrispondenza, fra i piatti che propongo e la vita quotidiana. 

Leggendo i vostri blog mi sono resa conto che un po' tutti noi all'avvicinarsi del nuovo anno ci proponiamo di agire in modo diverso, di cambiare qualcosa nel nostro modo di agire o di essere, di buttarci alle spalle il passato e non ricadere negli stessi errori che ci hanno portato a un bilancio dell'anno passato non proprio positivo. Ma, diciamoci la verità, il passato non è facile lasciarselo dietro senza buttare mai un occhio a quello che è stato, quindi tanto vale cercare di farne tesoro e servirsene per creare il nuovo.
Allo stesso modo questi french toast sono un po' il simbolo del nuovo anno che inizia.
Il pan brioche che ho usato è quello del post precedente (quello senza uova e burro), pubblicato proprio negli ultimi giorni del 2012 quindi idealmente, attraverso queste due ricette, l'anno vecchio e quello nuovo sono collegati, ma in modo tale da essere testimoni di un cambiamento, della capacità di creare il nuovo attraverso il vecchio e di reinterpretare il passato attraverso una nuova chiave di lettura che ci aiuti nel cammino verso un 
futuro sempre diverso (migliore non si sa).

Sappiamo anche però che spesso i buoni propositi restano, appunto, dei propositi e che
ricadere nei vecchi errori, farsi attirare nella rete delle solite tentazioni è facile e anche qui non posso non trovare un parallelismo fra la vita e i miei french toast. Cosa intendo?
Mi sono scervellata per ottenere un morbido pan brioche senza burro e uova e poi cosa faccio? Bagno le fette di pane in una mestura di uovo e latte e le friggo in olio di semi e burro, ecco cosa faccio! 

Potrei cercare di dire qualcosa a mia discolpa, ma nuovamente ricadrei nel vecchio
cliché di giustificare i buoni propositi disattesi (nella vita come in cucina), quindi non aggiungo altro se non che forse il miglior proposito è quello di far pace con se stessi.




Per 4-6 french toast

In un piatto fondo sbattete 2 uova con 50 ml di latte intero e 20 g di zucchero semolato
Mettete a sciogliere in una padella antiaderente a fuoco dolce una generosa noce di burro con un filo di olio di semi che aiuterà a non farlo bruciare.
Intingete le fette di pan brioche nella miscela a base d'uovo e mettetele a friggere mantenendo il fuoco dolce per evitare che i french toast si colorino troppo velocemente  all'esterno prima di arrivare a completa cottura dell'interno, quindi passateli su abbondante carta assorbente da entrambi i lati.
Una volta intiepiditi, versate in un piatto qualche cucchiaio di zucchero semolato e una punta di cucchiaino di cannella in polvere, mescolate brevemente affinchè quest'ultima si distribuisca uniformemente nello zucchero e passatevi entrambi i lati dei french toast.

Potete servirli così o con l'aggiunta di sciroppo d'acero.
Se non vi piace la cannella (ma vi consiglio di provare perchè quel pizzico di cannella rende la copertura di zucchero davvero speciale) potete eliminarla e aggiungere un cucchiaino di estratto di vaniglia o della buccia d'arancia grattugiata alla miscela d'uovo.

NB - Anche se vi assicuro che la differenza si sente, non è indispensabile preparare il pan brioche in casa se avete voglia di concedervi dei french toast. Usate pure le stesse dosi per del pane in cassetta morbido (a fette spesse, non il pan carré per i classici toast) o del pan brioche confezionati.

54 commenti:

  1. fantastico il french toast...pensa che non l'ho mai provato ma devo rimediare subito!La tue foto come al solito sono meravigliose...complimenti! sei una grande non smettero' mai di dirlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ps. posso chiederti una cosa? come mai quando riporti la ricetta non metti l'elenco degli ingredienti all'inizio??? secondo è una cosa che aiuta per chi ti segue ...è una tua scelta personale o c'è qualche motivo in particolare? Grazie dell'attenzione, cara!

      Elimina
    2. Ciao Ale :o)
      E' una mia scelta e ti spiego perchè.
      Quando leggo il procedimento di una ricetta e magari la seguo passo passo proprio mentre cucino, mi secca interrompere in continuazione il filo della spiegazione per dover tornare a controllare la dose dell'ingrediente in questione dalla lista iniziale.
      Se invece la dose è indicata mano a mano nella descrizione del procedimento vado avanti in modo più fluido mentre preparo.
      Quindi ho deciso di fare così perchè io per prima lo preferisco se mi metto ai fornelli seguendo la ricetta di qualcun altro ;o)
      Poi ho adottato l'accorgimento di mettere gli ingredienti in neretto, per farli risaltare anche se integrati nella spiegazione della ricetta (in questo modo uno può comunque scorrerli velocemente a colpo d'occhio e rendersi conto se ha tutto il necessario).
      Un bacione.

      Elimina
  2. vale, buon anno! penso che una giusta dose di irriverenza rispetto ai buoni propositi non guasti mai...e questi french toast sono così meravigliosamente irriverenti! :)

    RispondiElimina
  3. Beh, allora si deve cominciare dal pan brioche... che è una goduria già di per sé...
    Baci baci
    Elli

    RispondiElimina
  4. favolosa la tua ricetta, io non mi metto + buoni propositi a volte ci sono cose inaspettate che ti stravolgoo la vita, quindi solo mi propongo di essere felice!

    RispondiElimina
  5. Ma è proprio questo il bello della vita..cambiare idea..passare dal non usare il burro, a tuffarci dentro di tutto..mi piace rifare gli stessi errori..mi piace cambiare idea e poi ritornare indietro..mi piace incasinarmi la vita...e adoro questo french toast senza burro e poi imburrato e fritto e zuccherato e chi più ne ha più ne metta !!!! OHHHHHH !!!! Sono stata chiara ?? :D !

    RispondiElimina
  6. ahhh i cari vecchi "buoni propositi" ...stavo lavorando ad un post simile anche io...
    ti dirò, al momento l'unico buon proposito che vorrei mantenere è..RISPARMIARE..ce la farà la nostra eroina spendacciona a tenere da parte i soldini?! ..te lo farò sapere settimana prossima visto che domani cominciano i saldi XD
    <3 buon anno Vale!!!grazie delle immagini stupende che ci regali sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatti tappare in casa, e fa' buttare la chiave, è l'unico modo sicuro ;o)
      Un bacione enorme Sabu.

      Elimina
  7. Vale ma quanto sono buoni questi french toast?? il mio buon proposito sarebbe quello di mangiare meno dolci altrimenti tra poco mi viene il diabete!! :))

    buon inizio cara, ti auguro tante cose belle!
    baci

    RispondiElimina
  8. Che bello, deve essere molto gustoso!
    felice anno nuovo con la salute dalla Grecia!

    RispondiElimina
  9. Beh dai, se usavi un pan briche "normale" ricco di uova e di burro, sarebbe stato parecchio peggio no :D? Un colpo al cerchio e uno alla botte ;)
    Ho smesso da un bel po' di fare i buoni propositi di inizio anno. E' il modo migliore per non mantenerli!
    Un baciotto, buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono data la stessa identica giustificazione ;o)

      Elimina
  10. Anche io niente propositi...tanto me li dimentico puntualmente, vivo l'attimo cheperò è l'insieme di tanti altri attimi che non posso cancellare.

    Hai fatto benissimo a creare, reinventare e sperimentare, dall'aspetto si direbbe ottimo e sicuramente ideale per dare una carica a questo inizio d'anno!
    Felice 2013

    RispondiElimina
  11. Il migliore dei buoni propositi è...non farne, per quel che mi riguarda. Almeno non disattendo nulla :-)

    Bellissimo il french toast, ne vado pazza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che la tua filosofia è la migliore ;o)

      Elimina
  12. ahahahaah, mitica donna!!! :D mi hai fatto morire :))
    ma si dai, niente propositi!!!
    Un bacione Vale, tanti auguri!

    RispondiElimina
  13. ma che dritta mi hai dato!?bravissima ,li provo!bacio

    RispondiElimina
  14. Almeno sei onesta con te stessa, non c'è cosa peggiore di trovare delle giustificazioni alle proprie delbolezze, meglio guardarle in faccia e capire se si possono superare o in alternativa accettarle.
    Mi sa che dovrai aprire una rubrica di psicofood-blog così ci divertiamo tutti facendo dei paralleli con la vita (tra l'altro è lo stesso modo che uso anche io per esprimermi, quello che scrivo nasce da un'esperienza di vita vissuta o qualcosa di simile).
    prima o poi dovrò fare un french toast.
    Buon anno Valeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ro' mi fa piacere il tuo commento, vuol dire che almeno a qualcosa mi è servita la laurea in psicologia ;o)
      Un bacio grandissimo Ro'.

      Elimina
  15. Ciao Valentina, questi french toast sono una vera goduria :PPP
    Buona serata :))

    RispondiElimina
  16. adoro il french toast, ma sai che non sapevoche l'olio di semi aiutava a non far bruciare? beh, io non lo posso mangiare ma s'impara sempre qualcosa. mi farei un french toast ora, prima di andare a dormire ;P

    RispondiElimina
  17. ciao vale, buon anno. vedo spesso i french toast ultimamente ma non li ho mai preparati... bisgnerà rimediare ;-)

    RispondiElimina
  18. Il french toast è una di quelle cose che ho sempre voluto provare a fare... Prendo nota di entrambe le ricette e spero di poterli provare... ;o) Complimenti!!! :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi puoi sbirciare anche qui:
      http://ritroviamociincucina.blogspot.it/2012/04/french-toast-alluovo-kinder-pain-perdu.html
      Baci.

      Elimina
  19. carissima vale,
    sai quanti volte mi faccio dei buoni propositi e non solo quelli del primo dell'anno..beh!!quest'anno all'aria tutto...forse devo rispettare di più le mie debolezze e viverla come viene...ah!!!sai che ho fatto il tuo pan brioche?!!buonoooo!!e morbidissimo anche i giorni dopo..ora proverò anche questi...grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabiana :o)
      Mi fa davvero piacere sapere che hai provato la ricetta e sei rimasta contenta.
      Baci.

      Elimina
  20. Questo collegamento tra il vecchio e il nuovo,mi piace tanto con tutte le sue contraddizioni!Qui cara,burro,uova e latte sono indispensabili....i buoni propositi sono andati a farsi"friggere"nel vero senso della parola!Baci e bellissima giornata Valentina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah aha ah! "Sono andati a farsi friggere" sul serio, non ci avevo pensato :o)

      Elimina
  21. Hello - I cannot believe how long it's been since I've stopped by! My apologies. I'm so enjoying reading your recent posts. This one in particular I find very beautiful. I love the connection you make between the old and new, the brioche into the french toast... and how funny it is to take an eggless recipe and drench it in eggs and milk! Your words are inspiring and lovely, even through my poor translation of them. I cannot wait to read more!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hello Willow, I am glad to read you :o)
      Words like yours, written by a person who care a blog with great passion and love in all its aspects are very important to me.
      You do not have to apologize for anything, I also miss a bit '. But, as I did before, I will return to retrieve all the wonderful things that I missed for a delicious full immersion in your world.
      I embrace you.

      Elimina
  22. Tesoro invece io penso che nulla potrà tenerci lontani dagli errori del passato..incappiamo sempre negli stessi errori ciclicamente:-D.... io ammiro la tua voglia di cambiare e di reinventarti il tuo pan brioche perché denota una grande creatività che tu possiedi sicuramente e questi franch tost sono sa urlo!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  23. Eeheheheh Vale, ma il bello è proprio questo... cambiare, rinnovarsi, rivedere le proprie idee... sai che noia avere sempre le stesse idee e non cambiarle mai, nemmeno di una virgola? Noioso e piatto ;) A me le contraddizioni piacciono un sacco :D Fare pace con se stessi vuol dire rispettarsi e seguire il proprio io, qualunque esso sia, qualunque contraddizione comporti :) La pace inizia con noi e se troviamo armonia dentro, sarò armonico il "fuori"... Questi french toast sono squisiti, proprio ieri mi è venuta in mente una ricetta con un pane fritto come base... tempo a disposizione permettendo, la farò ;) Bacio grande, buon weekend :**

    RispondiElimina
  24. Anche a me come Vale, qui sopra, piacciono le contraddizioni :D
    "Mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico. Sono vasto, contengo moltitudini" diceva Walt Whitman :)
    Comunque voglio subito uno dei tuoi frech toast ç_ç mi sa che oggi prendo l'aereo e vengo a trovarti :P
    Un bacione cara :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi uno squillo e vengo a prenderti all'aeroporto ;o)

      Elimina
  25. cambiare idea è sinonimo di intelligenza mia cara
    è da un po' che desidero farli questi french toast, devono essere buonissimi
    Buon Anno carissima
    baci

    RispondiElimina
  26. brava!!! far pace con se stessi!!!!
    hai fatto come me!! cucino vellutate e verdure..per poi concludere con qualche torroncino!! ...e dico qualche X(
    va beh! ...siamo fatti così :P
    ciaoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi mettono davanti dei torroncini di quelli con la glassa bianca o arancione non rispondo di me, ti capisco ;o)

      Elimina
  27. io ci provo ogni volta a fare dei propositi che poi van sempre a finir male, nel senso che o non mi ci impegno o succede sempre qualcosa che fa andare a monte il tutto...
    Ecco, mi piacerebbe imparare a fare dei french toast come i tuoi (che son strepitosi), per esempio.........
    baci e buona epifania, oltre che buon anno nuovo!

    RispondiElimina
  28. anche per me (quasi) nessun proposito :)
    sai che non ho mai provato i french toast? mi tocca rimediare :)

    RispondiElimina
  29. Un splendido inizio Vale:) I miei più cari auguri di Buon Anno :) mi associo al commento di Elisa sulle moltitudini del Prof. Whitman:) frase ormai mia da tempo! giustificazione? No, semplicemente presa di coscienza.. siamo fatti di carne, sangue, molecole che si muovono e mutano.. ti abbraccio tanto:***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona, ricambio i tuoi auguri e ti abbraccio forte :o*

      Elimina
  30. Vale ma come sono belli!!! non vado matta per il burro d'arachidi ma conosco qualcuno che apprezzerebbe parecchio!!
    Besitos

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...