giovedì 3 maggio 2012

Il Riso in Bianco del malato che non si rassegna

Anche voi avete lanciato proclami del tipo "Basta! Dopo Pasqua a dieta!"?
Poi certo, che pasquetta è se non si fa una bella grigliata in compagnia? "Dai, una cosa fra amici... 'rrusti e mancia". Però poi dopo basta, niente più bagordi... certo, quelle uova di cioccolato da "smaltire"... e vabbé, che sarà mai mangiarne un pezzetto dopo pranzo 
se ti sei tenuto leggero... anzi, visto che non ho mangiato pane a tavola me ne mangio 
una fetta col cioccolato. "Oh, vedi che Dario si laurea e da una festa a casa sua... 'rrusti 
e mancia"... e vabbè, alla fine in questi giorni non ho esagerato (poi così tanto). 
Che poi con queste belle giornate di sole sembra già estate e quando uno ha caldo 
ha meno appetito e più voglia d'uscire... ah ecco, perchè non ci facciamo un giro e ce ne andiamo al Bambar a mangiare una bella granita al caffè con la panna e la brioche? 
Sarebbe meglio evitare... ma andiamo va, che a pranzo mangio in bianco e bilancio.
"Ah, vedi che per il 25 Aprile Michele fa una grigliata a casa sua... 'rrusti e mancia".
No, certo, davanti alle feste nazionali non ci si tira indietro, la patria va onorata, ma 
dopo questa, dieta strettissima senza sgarrare per almeno un mese di fila eh!
Ah, per il ponte del primo maggio viene la Vivi? e allora organizziamo va, al casale
da Andrea. C'è la piscina, ci prendiamo il sole e poi organizziamo una grigliata,
una cosa informale, fra amici... 'rrusti e mancia!

The day after
Urgono delle considerazioni: la forza di volontà non è uno dei miei pregi; abbiamo arrostito e mangiato ('rrusti e mancia) ogni tipo di animale che abbia mai calpestato il suolo del globo terrestre; non ho più l'età, sto male e m'è finita a riso in bianco.
Sì, il riso in bianco, la tristezza fatta ricetta, rimedio casalingo e naturale ad ogni male
(passi quando, come me, stai male di stomaco, ma qualcuno ha mai capito per
quale motivo quando hai la febbre ti tocca una settimana di questa sbobba?).
Io però sono una foodie e alla tristezza nel piatto non mi rassegno, quindi dato che 
ieri al casale, fra una 'rrustuta e 'na manciata la mia amica Chiara mi ha raccolto
un bel mazzo di finocchietto selvatico profumatissimo, vi propongo la mia interpretazione.

Non è una vera e propria ricetta, quindi non ci sono dosi. Posso solo dirvi
che ho scelto il riso basmati perchè mi piace molto il suo profumo e se si
deve mangiare del riso in bianco, secondo me è la miglior soluzione.




Lavate sotto l'acqua fredda il finocchietto selvatico, pulitelo ed asciugatelo. Tritatelo finemente e tenetelo da parte.
Cuocete il riso basmati in abbondante acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione, quindi scolatelo ben asciutto e conditelo con un filo d'olio extravergine d'oliva a crudo, il finocchietto e del parmigiano reggiano grattugiato.
Io ho impiattato il riso con un coppapasta per dargli una nuova dignità :o)



40 commenti:

  1. riesci a rendere fantastico anche un semplice riso in bianco... mitica!!!

    RispondiElimina
  2. Il tuo stomaco ti ha ringraziato per la deliziosa.. pausa? peccato che non abbia gli occhi per vedere cotanta preparazione! il riso è un toccasana, integrale di più! bacioni!

    RispondiElimina
  3. Eh si la forza di volontà non è nemmeno nelle mie doti e quindi si cerca di mangiare un pò meno ma tra una cosa e l'altra si mangia sempre epoi da quando ho il blog e continuo a fare dolci sono la pasticcera ufficiale di casa, famiglia e amici. Siamo a cena da Sarah, Sarah mi chiama e dice..che dolce porti? ebbene è cosi oramai, "almeno puoi mettere qualcosa sul blog di nuovo e noi assaggiamo". Riso bianco sempre o quasi a pranzo, col finocchietto da provare...Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' da tempo ormai che quello di preparare la torta di compleanno degli amici è diventato un mio compito ufficiale... solo che io poi non posso nemmeno metterle nel blog perchè non posso fotografare anche le fette oltre alla torta intera :o(

      Elimina
  4. hai reso il classico "piatto da malati".. buono da mangiare e bello da vedere: sei un portento!! baci

    RispondiElimina
  5. Sei riuscita a rendere perfetto e meraviglioso anche il piatto più "anonimo"! sappi che io ADORO il riso in bianco.....e mi fa golissima anche questa "ricetta" come tutte quelle che posti!
    <3<3<3 lo so........è difficile rimettersi in riga D:

    RispondiElimina
  6. Mi domando e dico : " Ma perchè mangiare, che è uno dei piacere più belli della vita ( insieme al fare l'amore :)) )deve fare ingrassare ???" Quanto invidio chi si abbuffa e non mette su un grammo. In ogni caso, anche a dieta e anche quando si stà poco bene di stomaco, l'occhio vuole la sua parte, e qui, con questa ricetta, non ci si sente nè a dieta e nè tanto meno malati !
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me lo dire. Per me è la terza domanda esistenziale dopo "Chi siamo?" e "Da dove veniamo?" :o)

      Elimina
  7. Premesso che io vado pazza per il riso in bianco olio e grana e che a pranzo lo mangerei volentieri tutti i gg (a pranzo e basta però) se solo al mio moroso non venissero degli attacchi isterici quando glielo propino ... spero tu stia meglio, questa versione profumata grazie al finocchietto sono sicura abbia fatto miracoli, che buono!Ehm forza di volontà??Cos'è? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, non lo so bene... dovrebbe essere una roba che va di pari passo con la costanza, ma anche su quella non sono molto preparata ;o)

      Elimina
  8. IO il riso in bianco lo mangio spesso e non per questioni di dieta ma perchè mi piace da matti. Lo faccio proprio così ad eccezione del finocchietto che proverò la prossima volta!!
    Io non sarei mai capaci di fare una dieta e davvero ammiro chi ha la forza di volontà di farlo!!!

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Sarà pure il classico piatto "da malati" ma a me il riso bianco piace davvero tanto, specie se si tratta di basmati. E tu, con quella bella presentazione e il tocco del finocchietto sei riuscita a farne un piattino gourmet :) Un bacione, buona serata

    P.S. anche una spruzzata di sale nero gli fa un bel "cambio d'abito" ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea! Volevo macinare sopra del pepe nero fresco, ma non sapevo se mi avrebbe fatto male e al sale nero, pur avendolo, non ho pensato.
      Baci.

      Elimina
  11. no non dirmelo, anche tu con il mal di stomaco????? Io ieri sera riso basmati in bianco con parmigiano e un goccio di salsa di soia per dare un po' di sapore, non era malaccio.
    Devo provarlo anche con il finocchietto selvatico.
    Cerca di rimetterti in forma mia cara.
    Oggi per me è la volta di cous cous integrale in brodo, sai che è proprio buono????
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. WOW! Parmigiano e soia... tu sì che sei fusion! ;o)

      Elimina
  12. Vale, ti devo dare una brutta notizia: il riso bianco raffinato fa ingrassare e alza l'indice glicemico e fa lavorare il pancreas peggio di una fetta di torta...!! Personalmente è da più di un anno che mangio solo cereali decorticati e integrali: più ricchi di fibre, indici glicemici bassi e maggiore sapore.
    Un piccolo segreto che mi aiuta a non prendere peso e a mantenere gli 8 kg persi: dal lunedì al venerdi cibi vari (cereali integrali, verdura, pochissima carne bianca o pesce, legumi rigorosamente cucinati al vapore, lessati, sulla griglia e con poco olio e tanti aromi), il sabato e la domenica invece qualche concessione.
    Dolci solo una volta la settimana, tutto ciò che è raffinato (dalle farine alla pasta) raramente. Spazio alle paste di farro, kamut, segale,... gustosissime se abbinate a dei condimenti leggeri ma saporiti. Il mio motto è da qualche anno: prima la salute! Ti posso garantire ci si deve solo abituare a dei nuovi sapori (senza però dimenticare i vecchi gusti a cui si può ritornare saltuariamente) :-)
    PS: io adoro il riso, forse perchè nella precedente vita ero giapponese?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se salta fuori che pure il riso bianco fa male, allora a questo mondo non ci sono più certezze!!!

      Elimina
  13. Such a beautiful and simple dish - good for a diet, but very tasty I'm sure. I hope your stomach feels better!

    RispondiElimina
  14. Questa ricetta x me é perfetta. ;)

    RispondiElimina
  15. Ciao! Nel mio blog c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  16. hai proprio ragione... non si finisce mai. Tu però vedo che hai trovato la forza di resistere alle tentazioni anche se, a dirla tutta, a me il riso in bianco PIACE! La tua versione è ancora più golosa, non è certo una penitenza. Un abbraccio (pensando alla prova costume...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensando alla prova costume ci vuole una preghiera, non un abbraccio :o)

      Elimina
  17. Semplicissimo ma presentato magnificamente!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  18. sarà anche il classico risotto ma come lo hai preparato e presentato lo trovo eccezionale!!baci!

    RispondiElimina
  19. ahahh poi non so se ha contribuito anche il tempo da lupi a rimandare le diete che di solito a maggio non accettano scuse.. ebbene si, quest'anno anche noi ci siamo concessi di tutto e di più.. e questo risottino semplice semplice ma di una bellezza secondo me incantevole ci sta proprio tutto! ps ho appena fatto pinterest (ebbene ho ceduto al terzo tunnel- social)e ti ho aggiunto con piacere memore del post delle cozze:) buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sei tu! Mi fa piacere che tu abbia ceduto... nel giorno giusto poi! Oggi ho sistemato tutte le fotografie del salato per categorie ;o)

      Elimina
    2. foto davvero bellissime, di buon gusto e ben sistemate.. io ho appena capito come funziona.. o forse meglio di dire non ho ancora capito :D vabbè ti invito a non guardare il mio profilo! hahah è in fase di sistemazione sto combattendo con la dimensione delle immagini..

      Elimina
  20. Ti dirò...a me il riso in bianco piace e poi come l'hai fatto tu è buonissimo!! Altro che tristezza fatta ricetta :)
    Bacio

    p.s. c'è una news per il mio contest, passa a vedere se ti va ^_^

    RispondiElimina
  21. Ahhh ho letto il commento di Roberta.... e mò che mangiamo??? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah aha ah!!! Hai presente quella storia degli astronauti che prendono tutti i nutrienti necessari da dei tubetti? Credo che passerò a quelli e non se ne parla più... ne gradite? :o)

      Elimina
  22. Riesci a rendere speciale anche un riso in bianco, sei troppo brava !!

    RispondiElimina
  23. che ridere! Anche io in questo periodo sono stracolma di impegni vari fortuna che il mio problema è prendere peso! E devo dire che la granita al caffé con panna mi ispira tantissimo (io non sono mai stata in Sicilia e me ne hanno parlato splendidamente! ) ... Altre 2 cosine:
    1) Grazie mille per il peperoncino verde! E' Bellissimo...
    2) Ho fatto i tuoi crackers EVO, meravigliosi! I miei bimbi hanno apprezzato assai...
    Un bacio e buon riso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, che invidia!
      1) è stato un piacere e ci sono voluti 5 minuti. Sono contentissima che ti sia piaciuto;
      2) se piacciono ai bambini vuol dire che sono veramente buoni!
      Un bacione :o)

      Elimina
  24. alla faccia del risetto del malto questo fa rinvenire pure i morti!!!

    RispondiElimina
  25. :DD mi hai fatto morire dal ridere!! ... praticamente hai descritto la storia della mia vita!
    ma come si fa se anche il riso fa male!?! uff, che delusione...
    però al tuo aromatizzato al finocchietto ci faccio lo stesso il filo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veniva da ridere persino a me mentre lo scrivevo :o)
      Roberta ci ha sconvolte tutte con questa notizia!

      Elimina
  26. sei proprio una foodie... riesci ad amare e a valorizzare pure il riso in bianco! questa cosa del finocchietto me la voglio ricordare ^_^

    roberta

    RispondiElimina
  27. bravissima, soprattutto per la presentazione del piatto!

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...